skip to Main Content
PERRIER-JOUËT

Dalla vigna alla degustazione, ogni fase della produzione degli champagne Perrier-Jouët è studiata per far emergere e mettere in risalto le molteplici sfaccettature dell’unico e delicato vitigno chardonnay.

Questo mese nella nostra Carta Vini i pregiati Champagne della Maison:

Grand Brut

AFFINAMENTO: almeno 3 anni sui lieviti.

“Perrier-Jouët Grand Brut è un’esplosione di aromi e fiori, uno champagne incredibilmente avvolgente e generoso che rende ogni momento più speciale.”
SÉVERINE FRERSON – Chef de Caves Maison Perrier-Jouët

Grand Brut

Pinot Noir, Chardonnay, Meunier

23

al calice

165

bottiglia

Blanc de Blancs

AFFINAMENTO: almeno 3 anni sui lieviti.

“Perrier-Jouët Blanc de Blancs è uno spirito libero – vibrante, dinamico, indipendente. Luminoso e fresco come la rugiada del mattino, è lo champagne perfetto da servire come aperitivo, per celebrare il primo giorno di primavera.”
SÉVERINE FRERSON – Chef de Caves Maison Perrier-Jouët

Blanc de Blancs

Chardonnay

26

al calice

170

bottiglia

Blason Rosé

AFFINAMENTO: almeno 3 anni sui lieviti.

“Perrier-Jouët Blason Rosé è un rosé che sfida ogni cliché, ogni stereotipo. Se volete provare qualcosa di audace, questo è lo champagne che fa per voi, vi accompagnerà fino in fondo.”
SÉVERINE FRERSON – Chef de Caves Maison Perrier-Jouët

Blason Rosé

Pinot Noir, Chardonnay, Meunier

25

al calice

175

bottiglia

Belle Epoque 2015

AFFINAMENTO: 6 anni sui lieviti.

“Perrier-Jouët Belle Epoque è una vera icona – uno champagne raro ed elegante che celebra l’arte dell’assemblaggio nello stile Perrier-Jouët.”
SÉVERINE FRERSON – Chef de Caves Maison Perrier-Jouët

Belle Epoque

Chardonnay, Pinot Noir, Meunier

2015

48

al calice

290

bottiglia

La natura come fonte di ispirazione
Pierre-Nicolas Perrier e Rose-Adélaïde Jouët condividevano l’amore per la natura e le arti. Lei era una giovane donna colta proveniente da una famiglia di mercanti normanni; lui un abile viticoltore e botanico. Un anno dopo il loro matrimonio, nel 1811, fondarono la Maison Perrier-Jouët: nata dal desiderio di creare una Maison di Champagne differente.

La passione dei fondatori per l’arte, la natura e lo champagne si è tramandata di generazione in generazione. Il figlio Charles Perrier, botanico come il padre, prese le redini della Maison nel 1848.

La filosofia familiare della libertà creativa e dell’osservazione non convenzionale della natura è intrinseca alla storia dello champagne.

Back To Top